Giornata Internazionale del Surf: le rider Roxy e l’amore profondo per l’oceano

Le migliori atlete festeggiano la loro passione per il mare e le onde!

Il surf è forse l’unico degli sport che ti fa entrare davvero in contatto con il mare. Perché è a cielo aperto che devi saper riconoscere il suo linguaggio e la sua imprevedibilità.

Ogni anno infatti viene festeggiata la Giornata Internazionale del Surf, per celebrare questo sport e la sostenibilità delle risorse oceaniche.

Ecco come l’hanno vissuta alcune delle rider Roxy:

Per la rider Monyca Eleogram, due sono gli elementi fondamentali che le migliorano la vita: l’oceano e gli amici, una combinazione perfetta per raggiungere il massimo della serenità interiore. È proprio questo che sottolinea in un’intervista:

«Mentre riemergiamo dal lockdown, spero che le persone ritrovino la pace nell’oceano. Non vedo l’ora di surfare con i miei amici che provengono da tutto il mondo!»

«Non dimenticherò mai la sensazione che ho provato cavalcando la mia prima onda». Per la rider Roxy Bruna Schmitz, il surf è stato amore a prima vista: un misto tra libertà e adrenalina.

La rider Mainei Kinimaka, invece, sostiene che il surf sia stato il dono più grande che abbia mai ricevuto, e per questo è grata ad esso e prova un profondissimo rispetto. Queste le sue parola in onore della Giornata Internazionale del Surf:

«Sapere che anche i miei antenati abbiano provato la stessa emozione mi da un senso di appagamento, gratitudine e timore reverenziale per l’oceano. Sono grata per l’infinita gioia che si prova cavalcando un’onda».