Kristen Stewart: “Interpretare Diana mi ha fatto sentire un tipo spettrale di potere”

Lady D ha creato un mondo dentro di lei

Kristen Stewart dice di essersi preparata per "l'esperienza eccezionalmente straziante" di interpretare la principessa Diana in Spencer, ma quello che non si aspettava era di "avere in cambio" era un'infinita "gioia".

"Aveva davvero questa energia preponderante, disarmante e meravigliosa", racconta l'attrice in una nuova intervista con il Daily Mail, in cui cerca di spiegare il mondo che Lady D ha creato dentro di lei.

Entrare in "quella testa" l'ha riempita di un "tipo spettrale di potere", dice Kristen a DM. Le decisioni con cui Diana deve fare i conti, durante il corso di Spencer, sono "sconvolgenti". Eppure, "abitare in lei mi ha fatto sentire più alta, e mi ha fatto sentire che potevo ballare. Ho sentito il suo potere in un modo fottutamente bello".

Kristen si infila i panni di Diana in uno dei momenti più bassi, il film di Pablo Larrain si svolge nel corso di tre giorni intorno intorno al Natale del 1991, in cui Lady D avrebbe preso la decisione di mettere fine al matrimonio con il principe Carlo (interpretato nella pellicola da Jack Farthing).

Mancava una cosa, però. A differenza di Diana, "Non sono ancora una mamma". La 31enne spiega che sentiva che la principessa era "intoccabile" quando era con i suoi figli, William e Harry. "È come questo animale selvatico che non oseresti avvicinare!"

Kristen ha detto che il regista Larrain voleva che il trio fosse come "un animale a tre teste in una bolla". E a tal fine ha trascorso molto tempo con i suoi giovani co-protagonisti, in modo di creare un legame tutto loro. 

Kristen Stewart al photocall di "Spencer" a Festival di Venezia 2021 - getty images

L'attrice racconta anche di aver trascorso sei mesi a fare ricerche per il ruolo. "Ho letto ogni memoria. Ho guardato ogni video. Ho parlato con le persone che lavoravano nelle case in cui viveva. E poi speri che in qualche modo si sia fatta strada nel tuo corpo."

Ottenere l'accento giusto era cruciale. La voce di Diana è "un po' tesa", dice Kristen. "Apro a malapena la bocca e tutto finisce abbastanza bruscamente". Ma l'accento della principessa era anche "esuberante" e poi c'e quello di quando "sussurra".

Occasionalmente sul set, se si sentiva "autoprotettiva o tesa o emotiva" e a volte perdeva quella voce. Se succedeva era un disastro, andava in giro per il set facendo "Argh! Argh!" per riavere Diana.

Spencer - che prende il titolo dal cognome da nubile di Lady Diana - è stato presentato in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia 2021Uscirà nelle sale statunitensi il 5 novembre, mentre non si conosce ancora la data italiana.

ph. getty images